Rete di pedofili in Germania: 30mila le persone sospettate

L’inchiesta è partita dalla città di Bergisch Gladbach: gli inquirenti hanno rivelato come molti di questi soggetti si siano scambiati informazioni in alcuni forum sul web, dandosi anche consigli su come rendere accomodanti i bambini

Sono circa 30mila le persone su cui si stanno concentrando i sospetti della magistratura tedesca nell’ambito di un’inchiesta su una rete di pedofili nella regione occidentale di Bergisch Gladbach. A rivelarlo è stato il ministro della giustizia del Land del Nordreno-Vestfalia, Peter Bisenbach, che ha parlato da Duesseldorf. Inoltre, secondo quanto riportano alcuni media tedeschi fra cui la Dpa, gli inquirenti avrebbero rivelato come molti di questi soggetti si siano scambiati informazioni in alcuni forum sul web, dandosi anche consigli su come rendere accomodanti i bambini.

Lo stesso ministero della Giustizia, appreso dell’indagine dell’unità di criminalità informatica nello stato del Nord Reno Vestfalia su “30mila sospetti sconosciuti”, ha commentato con un tweet. “Vogliamo trascinare gli autori e i sostenitori degli abusi sui minori fuori dall’anonimato di Internet”.