Papa Ratzinger: “Club omosessuali in molti seminari. Pedofilia ritenuta giusta. La Santa Sede sapeva”

«Si formarono club omosessuali in molti seminari. La pedofilia era ritenuta giusta». In diciotto pagine pubblicate dal mensile tedesco Klerusblatt, Papa Ratzinger ha inteso «fornire qualche indicazione che potesse essere d’aiuto in questo momento difficile». Il testo ha avuto l’avallo di Papa Francesco, che viene ringraziato dal predecessore «per tutto quello che fa».

Benedetto XVI rimarca come negli anni ’80 «fu teorizzata l’idea che fosse giusta» la pedofilia, cui seguì un lungo periodo di garantismo «in cui i denunciati dovevano essere protetti, e questo fino al punto di escludere di fatto una condanna. Il loro diritto alla difesa venne talmente esteso che le condanne divennero quasi impossibili».

«La Santa Sede – scrive Ratzinger – sapeva di questi problemi», 

Accuse pesanti quelle di Ratzinger, che individua un «collasso morale della seconda metà degli anni Sessanta, della rivoluzione del 1968 che ha portato alla totale libertà sessuale, una libertà che non concedeva più alcuna norma. Si è arrivati a un collasso della teologia morale cattolica che ha reso inerme la Chiesa di fronte a questi processi della società».

Il Papa emerito spiega come la crisi sia proseguita negli anni ’70 e ’80, ventennio in cui in tutto il mondo occidentale si valutava «sul momento e a seconda delle circostanze cosa fosse relativamente meglio. La crisi, a quel punto, aveva raggiunto forme drammatiche. La pedofilia è stata diagnosticata come permessa e conveniente».

Author: Redazione