Agosto 8, 2022

sad woman hug her knee and cry feeling so bad,loneliness,sadness,nobody here.

8 marzo 2022 – “Quanto sta accadendo a Paestum, in provincia di Salerno, da due settimane non può e non deve passare inosservato. Una madre cinquantenne, Sabrina Soster, staziona giorno e notte su un marciapiede, esposta a rischi e pericoli, rivendicando quantomeno di poter vedere la propria bambina di dodici anni, che le è stata tolta nel 2019”: è quanto dichiara il sociologo Antonio Marziale, presidente dell’Osservatorio sui Diritti dei Minori.

“Alla bambina – prosegue Marziale – sono stati diagnosticati il disturbo dello spettro autistico, il disturbo da deficit di attenzione (adhd) e problemi di natura cardiaca ed in 3 anni ha cambiato ben 7 comunità. La madre, da quando la bimba è stata allontanata da casa ha sempre stazionato davanti alle comunità”.

“La signora Soster – continua il presidente dell’Osservatorio – che ha sempre badato al sostentamento della bambina con il proprio stipendio di rappresentante di commercio, mi ha personalmente riferito che le motivazioni addotte per l’allontanamento della piccolina risiedono nella conflittualità genitoriale, però dopo 8 anni dalla separazione del marito, e negli atteggiamenti oppositivi a scuola”.

Per Marziale: “La neuropsichiatra infantile del Dipartimento di salute mentale di Latina ha riportato nel referto medico-diagnostico che: “è essenziale, inoltre, un intervento psicoeducativo sulla relazione madre/bambina e padre/bambina”, ma non si capisce come ciò possa avvenire se alla madre non è concesso da oltre un anno vedere, né tantomeno sentire al telefono la piccolina”.

Il presidente dell’Osservatorio così conclude: “Ringrazio quanti, fra i cittadini di Paestum, stanno aiutando la signora Soster ad affrontare le difficoltà quotidiane e chiedo alle istituzioni, soprattutto quelle sollecitate e mai pervenute, di voler intraprendere ogni opportuna e legittima valutazione di un caso fra troppi altri che all’Osservatorio vengono quotidianamente segnalati e che ci stiamo attrezzando a fronteggiare con la nascita di un dipartimento tematico che si occuperà di sollecitare revisioni legislative, alla luce dei fatti da considerarsi urgenti”.