L’Osservatorio sui Diritti dei Minori è un Comitato Scientifico costituito a Milano nell’anno 2000 – registrato con Atto Notarile il 18 giugno 2001 – per volontà di un gruppo di tecnici (sociologi, psicologi, neuropsichiatri infantili, operatori degli Uffici Minori della Polizia di Stato, scienziati dell’educazione, legali esperti in diritto minorile, vigilatrici d’infanzia ed altre figure specialistiche) con l’obiettivo di studiare le problematiche relative alla tutela dei diritti dei Minori attraverso:

– l’indagine della realtà psicosociale e legale della sfera minorile;

– la sensibilizzazione dei mezzi d’informazione e delle Istituzioni;

– la promozione di iniziative volte alla risoluzione delle esigenze emerse ed al miglioramento della qualità di vita dei bambini e degli adolescenti.

L’Osservatorio sui Diritti dei Minori collabora attivamente con le Istituzioni nella lotta alla pedofilia, alla pedopornografia ad alle altre fenomenologie che minano alla base il benessere – riconosciuto come diritto fondamentale – dei soggetti in età evolutiva.

L’Osservatorio sui Diritti dei Minori ha ricoperto un ruolo di fondamentale importanza all’interno:

– della Commissione per il riassetto del sistema radiotelevisivo del Ministero delle Comunicazioni preposta alla stesura del “Codice di autoregolamentazione Tv e Minori” ratificato il 29 novembre 2002 e recepito dalla Legge per il riordino dell’assetto radiotelevisivo;

– della Commissione ministeriale preposta alla stesura del Contratto di Servizio tra Ministero delle Comunicazioni e Rai-Radiotelevisione Italiana promulgato dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi il 23 gennaio 2003;

– della Commissione ministeriale (Comunicazioni – Innovazione Tecnologica) preposta a redigere il Codice Internet & Minori siglato il 19 novembre 2003.

L’Osservatorio sui Diritti dei Minori è stato ispiratore ed estensore:

– della Legge istitutiva del Garante per l’Infanzia in Regione Lombardia;

– della “Carta dei Doveri dei bambini e degli adolescenti” adottata dalla Regione Calabria in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale;

– del Codice di autoregolamentazione dello Sport “Per i giovani e con i giovani” adottato dalla Regione Lombardia in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, il CONI Lombardia e il Comitato Paralimpico Lombardia.

Un impegno costante nel tempo anche attraverso il varo di iniziative – come la Scuola online permanente di Educazione ai Media, patrocinata dal Ministero delle Comunicazioni – che fanno dell’Osservatorio sui Diritti dei Minori uno degli organismi maggiormente accreditati in materia di Media Education.

Premiato dal Comune di Milano con l’Ambrogino d’Oro 2011 – Attestato di Benemerenza Civica. Il 2 giugno 2014, il Capo dello Stato, on. Giorgio Napolitano, ha nominato il presidente dell’Osservatorio sui Diritti dei Minori, dott. Antonio Marziale, Cavaliere dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”.

Dall’Aprile 2016 il presidente dell’Osservatorio è Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria.