La Zanzara, Marziale: “Trasmissione volgarissima”. Mattarella e Boccia (Confindustria) rispondono al Garante

Nei giorni scorsi, il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria, Antonio Marziale, facendosi portavoce di istanze di genitori ed educatori, ha scritto al Presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, e per conoscenza al Capo dello Stato, Sergio Mattarella, in relazione ai contenuti altamente scurrili della trasmissione “La Zanzara”, in onda su Radio24 (emittente di Confindustria) condotta da Giuseppe Cruciani e David Parenzo.

In quei giorni, i conduttori hanno risposto a più riprese al Garante, asserendo che con quelle lettere “Quirinale e Confindustria avrebbero fatto un uso improprio” (evitiamo volutamente di riportare la frase esatta), ma a ben vedere sia Confindustria che Quirinale hanno attivato i giusti canali per andare incontro a quella che Marziale stesso definisce essere “Una giusta rivendicazione, perché è inconcepibile che dalle 18 alle 20 di ogni santissimo giorno, genitori con in macchina bambini debbano vivere lo spauracchio di uno zapping per non imbattersi sul qualificassimo canale di Confindustria ed ascoltare un linguaggio senza freni trattando di sessualità (meglio dire, pornografia), di differenza di genere, di igiene personale, di religione ed altro che spessissimo raggiunge vette di confronto esasperato, fatto di insulti e minacce. Tra l’altro esistono leggi in materia di tutela dei Minori dagli eccessi dei media che devono essere tenuti debitamente in considerazione”.

LA ZANZARA Il Garante Marziale scrive al Capo dello Stato e al Presidente di Confindustria

LA ZANZARA Il Presidente Mattarella risponde al Garante Marziale

LA ZANZARA Il Presidente di Confindustria risponde al Garante Marziale