Shock a ogni costo è il Grande Fratello 2

ROMA – Le scommesse sono aperte: si vedranno dei baci gay, la ragazza madre verrà sedotta dal bello di turno, le teste calde faranno a pugni per una pupa sexy, Daria Bignardi fuggirà con uno dei concorrenti eliminati. A parte quest’ ultima remota ipotesi, gli scenari del Grande Fratello 2 (da domani su StreamNetsystem con varie finestre su Canale 5), per la legge dei “grandi ascolti” sono tutti aperti. Il registaautore Fosco Gasperi e lo psicologo Carlo Alberto Cavallo hanno lavorato sodo per comporre un cocktail esplosivo: i quattordici inquilini della casabunker appaiono più tosti e narcisisisti dei predecessori. Per dimenticare Taricone si punta sui muscoli di Domenico, studente campano dagli occhi neri. Altre figure maschili: «il carpentiere romantico», «l’ impiegato misterioso», il ragazzo del Camerun «laureato e tenace». Tra le donne spiccano «la barista intrigante», «la bancaria affascinante», «l’ allegra cuoca vegetariana» e una mamma. Pene severe per i concorrenti che infrangono le regole. Ma la casa di Cinecittà avrà dei comfort come sauna e idromassaggio. «Non sono state messe perché vadano lì nudi», garantisce Giovanni Modina, direttore di Canale 5, scherzando un po’ sulla presenza del gay nel programma: «Siamo una rete generalista, ma se il bacio gay è casto non faremo censure». Però confessa anche che la sua rete «deve raggiungere un traguardo più ambizioso del previsto»: il 25 per cento di share. «Abbiamo avuto molte difficoltà a fare il casting», ammette Marco Bassetti, produttore per AranEndemol, e visto che l’ anno scorso l’ incipit del GF fu un fiasco, avverte: «Metteremo un po’ di pepe sulla prima puntata». Così il talk show di Daria Bignardi e Marco Liorni si trasformerà subito in un’ arena. Domani scorrerà il sangue dei primi quattro gladiatori: i concorrenti, scelti dalla produzione, si confronteranno con eliminazioni incrociate, le donne avranno diritto di voto sugli uomini e viceversa. Altra novità: tre nomitation detemineranno ogni volta l’ escluso. In compenso, al vincitore del Grande Fratello 2 andranno 500 milioni di lire, il doppio rispetto a quello che incassò Cristina Plevani. La vita nella casa sarà ripresa da 34 telecamere (4 in più) e per ascoltare i reclusi verranno impiegati 64 microfoni. Dicono che il Grande Fratello non sia tra i programmi preferiti di Pier Silvio Berlusconi, vicepresidente di Mediaset. «Ce ne siamo fatti una ragione», commenta Modina con imbarazzo. Intanto, lui affronta la controprogrammazione dei giovedì di RaiUno: Il silenzio degli innocenti per cominciare. Infine, Enrico Mentana (che al forum telematico del Tg5 riceve messaggi antiGF), viene invitato da Antonio Marziale dell’ Osservatorio sui diritti dei minori a «rompere ogni indugio» e non trasmettere più notizie del Grande Fratello. Un brutto colpo per la sinergia aziendale.

Leandro Palestini

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2001/09/12/shock-ogni-costo-il-grande-fratello.html?ref=search